Guide Instagram per il vino: un viaggio digitale di ispirazione e promozione

Divenuto in pochissimi anni il social network più usato per raccontarsi attraverso immagini, Instagram celebra la fine di quest’anno con l’introduzione di una nuova funzionalità disponibile per i profili business: le Guide Instagram. 

Perché le guide? A chi sono rivolte?
I primi creator che hanno avuto accesso a questo nuovo strumento sono legati al mondo del benessere e della prevenzione per creare contenuti e suggerimenti su come affrontare la nuova quotidianità in tempi di Covid-19.

Testata la forza d’impatto di questa nuova possibilità, Instagram ha abilitato all’uso anche tutti gli altri utenti business, così che chiunque sia in grado di offrire al proprio pubblico guide semplici e di immediata fruizione, così che Instagram possa essere considerato sempre più come uno spazio virtuale anche di informazione

Come funzionano?
Le Guide Instagram si pubblicano tramite il proprio profilo Instagram, costruendole prendendo a piene mani dai propri post o anche da post pubblicati su altri profili business.
In questo modo l’utente avrà a disposizione una varietà di fonti da cui attingere informazioni, approfondimenti. Un viaggio tematico attraverso il quale conoscere non solo il brand ma anche quello che gli altri dicono del brand.

Un nuovo tassello del content marketing
Questi strumenti  in continua evoluzione sono delle vere e proprie opportunità, da sfruttare al meglio per una efficace comunicazione digitale con l’obiettivo di promuovere la propria storia e i propri prodotti: abbiamo imparato – e testato soprattutto dopo la messa on line della funzionalità “shopping” – che un racconto sostiene le vendite. Il racconto genera fiducia perché genera conoscenza, ed è la conoscenza che supporta la vendita.

Le Guide Instagram per il Vino
Mentre ci avviciniamo al 2021, sperando di tornare presto alla normalità, al quotidiano fatto di visite in cantina, degustazioni con i produttori, camminate tra i filari e foto di gruppo da condividere sui nostri profili social, le Guide possono, oggi, rappresentare una soluzione digitale che permetta alle persone di viaggiare tra le vigne.
Introdurre le guide nei piani di comunicazione strategica per il nuovo anno è senz’altro una ottima scelta che permetterà di far interagire la community con le proposte aziendali e di accogliere in qualche modo gli appassionati del vino in cantina. 

Guide che raccontino un territorio e le peculiarità di un vitigno autoctono o, per i più tecnici, guide che raccontino il viaggio dall’uva al mosto al vino per esplorare ogni fase del processo di vinificazione; ancora, guide che invitino l’utente a degustare ogni etichetta della cantina secondo un percorso degustativo equilibrato e responsabile. 
Le potenzialità digitali per le cantine italiane, per promuovere il vino ma anche un intero territorio, sono infinite: basta solo studiarle attentamente per accoglierle declinandole a seconda delle proprie necessità e obiettivi.

Un po’ come il  liqueur d’expedition, ultimo tassello per dare il carattere giusto e personale al miglior metodo classico. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su